BITCOIN CRESCERÀ PROBABILMENTE DI 15-20X NEI PROSSIMI 15 MESI: GESTORE DI FONDI

Secondo Anthony Pompliano del fondo speculativo newyorkese Morgan Creek Digital, con sede a New York, la Bitcoin ha tutte le possibilità di far crescere le dimensioni del mercato di 15-20 volte nei prossimi 15 mesi.

Il fondatore ha detto in una nota agli investitori che dovrebbero investire l’1-10 per cento del loro capitale investibile in Immediate Edge. Ricordando l’esposizione del suo portafoglio al 50% nella criptovaluta, Pompliano ha citato una serie di catalizzatori al rialzo che andrebbero a beneficio di chiunque investa in/tenga l’asset finanziario di 11 anni.

PROSPETTIVE BITCOIN E COLOMBARE

Il primo fondamentale ottimista in linea è stata la Federal Reserve e le sue politiche monetarie senza precedenti. In aprile la banca centrale statunitense ha ridotto il tasso d’interesse a quasi zero per incrementare i prestiti nel contesto della pandemia di coronavirus. Nelle sue recenti osservazioni, la Fed ha promesso di mantenere i tassi più bassi nel prossimo futuro.

Più vento in coda Il bias rialzista di Bitcoin è venuto dal pacchetto di stimolo del governo USA da 3.000 miliardi di dollari. A causa di questo, il bilancio della Fed si è espanso del 75% dall’inizio del 2020. La banca ha inoltre annunciato che punta ad un livello di inflazione superiore al 2%.

„L’investitore medio teme l’inflazione in questo momento, indipendentemente dal fatto che noi [in realtà] vediamo o meno l’inflazione“, ha scritto il signor Pompliano, aggiungendo che „la paura ha spinto flussi di capitale significativi verso attività a rischio di inflazione (Oro, Bitcoin, Immobili, ecc.)“.

„La combinazione della manipolazione dei prezzi degli asset della Fed e dei timori di inflazione ha spinto l’oro e il Bitcoin a sovraperformare drasticamente le azioni e le altre materie prime“.

DOMANDA DA PARTE DI GESTORI PATRIMONIALI, SOCIETÀ

Il Bitcoin è aumentato di circa il 50 per cento rispetto all’anno precedente. Pompliano ha previsto un ulteriore rialzo per la crittovaluta a causa della crescente domanda da parte degli investitori istituzionali.

Ad esempio, Fidelity Investments, una società di Boston con 3,3 trilioni di dollari di attività sotto gestione, ha favorito un’allocazione dell’1-5 percento a Bitcoin in qualsiasi portafoglio.

Nel frattempo, Stone Ridge, una società di gestione patrimoniale da 10 miliardi di dollari, ha rivelato di possedere ora 15 milioni di dollari di gettoni BTC. L’investitore miliardario Paul Tudor Jones ha investito l’1-2 per cento dei suoi portafogli da 22 miliardi di dollari nei Bitcoin Futures. Inoltre, molti fondi pensione hanno acquisito un’esposizione nella criptovaluta.

La lettera del Sig. Pompliano ha evidenziato le società che hanno acquistato Bitcoin come attività di riserva per una parte o la maggior parte del loro tesoro. Tra queste, MicroStrategy, un’azienda da 1,2 miliardi di dollari che ha investito l’85% del suo bilancio di 500 milioni di dollari (425 milioni di dollari) in Bitcoin, e la società di pagamenti globali Square che la scorsa settimana ha acquistato gettoni BTC per un valore di 50 milioni di dollari.

„Le prospettive della domanda sono forti, e mostrano segni di un’effettiva accelerazione nella prima metà del 2021“, ha aggiunto Pompliano.

Il gestore del fondo ha poi discusso il potenziale shock dell’offerta del mercato Bitcoin. Con 21 milioni di hard cap e 18,4 milioni di unità già in circolazione, Pompliano ha osservato che la scarsità di Bitcoin contro la sua crescente domanda agirà come un altro vento di coda rialzista.

„La mia cassa di base è di circa 10x a 100.000 dollari e la cassa del toro è di circa 250.000 dollari per bitcoin“, ha previsto dopo aver valutato tutti i suddetti catalizzatori.

Il bitcoin era scambiato a 11.342 dollari al momento di questa scrittura.